martedì 16 settembre 2008

Pensieri e Domande sulla Gelosia.

Che senso ha la Gelosia? Che collegamento ha con la possessività? Se si desidera avere l'esclusività sulle attenzioni di una persona, è normale essere gelosi?
Se siamo colpiti dalla Gelosia, fino a che punto vogliamo restare a guardare cosa succede?

Mi è capitato ogni tanto di pensare che una coppia che si tiene per mano si sta dimostrando il desiderio che hanno l'uno per l'altra di tenersi il proprio compagno/a per sè. Come se si tenessero per mano per mantenere il controllo, per legarsi, o per far vedere al resto del mondo che "si, quella è roba mia".

è più facile che la Gelosia si manifesti se infondata, o se basata su sospetti o addirittur su fatti certamente accaduti? In quale di questi due casi è più facile che sfoci in paranoia?

la Gelosia è necessariamente la conseguenza di un tradimento? Può un sospettato tradimento fatto col pensiero generare gelosia?

Avanti, chi non ha mai flirtato, sapendo di essere impegnato, scagli la prima pietra.
Ecco, questa è una colpa che mi genera indulgenza. Anzi, forse non è nemmeno una colpa. Non è tradimento effettivo, non è un tradimento a meno che il proprio partner non lo ritenga tale.
vero?
Che differenza c'è, realmente, fra un tradimento effettivo, con il corpo, e uno immaginario, con la fantasia? Apparte la chiara traccia fisica che ne resta, ovviamente.
Perchè alcune persone ritengono addirittura più grave un tradimento mentale di un tradimento "corporeo", anche se magari la mente non stava tradendo, ma il corpo si?
Forse continueremo ad interrogarci su queste domande, per quanto cretine siano, finchè non avremo incontrato milioni di persone diverse che la pensano in modo diverso fra loro, e diverso dal nostro punto di vista...
e poi, che senso ha farsi domande sapendo che non riceverò risposte?
sto ancora domandando! Mah!
Lu.

6 commenti:

  1. Ehi Lu! E' il mio primo commentino zampettato!:3 Cooooooomunque, chi ritiene un tradimento mentale peggiore di uno fisico? O_o Beh non è carino uguale, ma...boh...

    Il mandarino dice(il mandarino sono io quando mi gira):
    "L'essenza della Gelosia è simile a un bambino attaccato al proprio giocattolo..."

    L'errore del geloso forse è di non dare fiducia o di non lasciare libertà,(entrambe non sono il massimo) e non si ricorda che voi non siete il giocattolo e lui non è il bambino della lezione mandariniana.

    Magari ho detto un mucchietto di cavolate...ma un commentino ora c'è!
    Ci sentiamo presto Lu! Continua così con il tuo blog! Yuppidù!

    Ti voglio bene^^
    Ad

    RispondiElimina
  2. un proverbio cinese dice:

    " è difficile trovare un gatto nero in una stanza buia,soprattutto se il gatto nero non c'è. "

    non c'è niente di mare a essere gelosi,è essere paranoici,ossessivi e possessivi che non va.il tuo gatto nero c'è o non c'è?

    RispondiElimina
  3. ( non c'è niente di mare...) con la ELLE!

    RispondiElimina
  4. Ti rispondo con una spiegazione che mi ha dato un prete (davvero illuminante; poi mi dirai).
    La gelosia è un andare "oltre" l'amore. Se tu vuoi davvero bene a una persona, la ami, allora devi darle modo di avere una sua libertà. La possessività non è un bene, perchè vuol dire rompere o voler rompere quella libertà che abbiamo tutti,e che tutti dovremmo avere (anche e specie nei rapporti di coppia!).
    le persone non sono funzionali alle nostre esigenze, e non è giusto pensare che possano o, peggio, debbano essere così.
    Essere gelosi vuol dire anche NON credere nelle persone che ci sono vicine, ed è quindi una cosa molto diversa dall'amore, se non proprio sua antagonista. E' (ripeto) possesso e basta. Non c'entra un cazzo con l'amore.

    Ps (!) Ohi non offenderti!!! Con quest'ultima frase non volevo certo dire che il tuo intervento fosse inutile; anzi!

    RispondiElimina
  5. Picozzi ma che fai,flirti coi preti!

    Dai che anche io ho avuto le mie amicizie missionarie... (nel senso che erano preti missionari,non si tratta di abusi compiuti con la posizione che rievoca [chissà perchè poi] il loro nome!)

    RispondiElimina
  6. ora ho capito chi sei! e mi fa piacere sentirti.
    Comunque anche questo prete ora è missionario... hai visto un po'?!

    RispondiElimina