lunedì 12 gennaio 2009

"Easy Virtue" e la Domenica al Cinema.

Non bisogna lasciarsi ingannare dalla sua simpatica locandina.
Non bisogna lasciarsi ingannare dal suo cast che sorride sui cartelloni pubblicitari e nel trailer.
Anche se c'è Jessica Biel armata di cappellino e Colin Firth barbuto e quindi sexy, non bisogna lasciarsi ingannare.
Nemmeno dal chihuahua che se ne sta pacioso nella foto della locandina.

"Easy Virtue", che (come li traduciamo noi, i titoli...) in Italia si chiama "Matrimonio all'Inglese", non è la commedia che sembra.

Si, la storia è molto ben immaginabile: John, il giovane rampollo (Ben Barnes) porta la sua neosposina (Jessica Biel) a fare la conoscenza della sua famiglia, composta da mamma Witthaker (una glaciale Kristin Scott Thomas), papà Witthaker (Colin Firth, oh, Colin...), e le due simpatiche sorelline di lui, che somigliano molto ad Anastasia e Genoveffa, se qualcuno ricorda Cenerentola (Katherine Parkinson la maggiore e Kimberley Nixon la minore).

Fin qui niente di grave, e, soprattutto, niente di originale.

Ma se dicessi che lei, americana, è la prima donna pilota e arriva in questa bigotta e ipocrita famiglia tipicamente inglese (con tanto di cottage di campagna)?

In "Easy Virtue" tutti i personaggi hanno inspiegabilmente la battuta pronta, anche il maggiordomo, la cuoca (il cui nome, incredibile dictu, è proprio "cuoca"), o il giardiniere. Sarà che sono inglesi... E poi, signore e signori, il Regista di questa commedia, che è tutto il contrario di noioso e banale, è il nostro Stephan Elliott, ovvero regista di "Priscilla, regina del deserto". Che dovevamo aspettarci di più?

Il personaggio di Kristin Scott Thomas sarebbe da strangolare ogni secondo di questo film; perfetta nel suo ruolo, non si scompone mai e si apre in sorrisini solo davanti agli ospiti. Organizza balli, cene e spettacoli per beneficienza. Veronica, questo il suo nome (anche se lo si scopre quasi a fine pellicola), cerca di tenere a galla la sua famiglia, e soprattutto il rapporto con il marito, che la guerra ha cambiato completamente. Ironica e algida, rappresenta l'antico, il passato che lei stessa tenta in tutti i modi di lasciare immutato.

Jim Witthaker, interpretato da un Colin Firth in formissima, è il capofamiglia, che per non annegare nei ricordi della guerra e nella noia che ormai è parte del suo personaggio, non si tira mai indietro quando si tratta di sputare battute acide ma prontissime e perfette.

è stato proprio il suo personaggio a generare qualcosa di strano, in me, qualche meccanismo che non sono riuscita a capire. Qualche battutina graffiante, o forse anche solo vederlo in un Boudoir, con gli occhialetti alla Leon (Jean Reno, presente?) e questa barba. Oh si, la barba. eh si, ultimamente mi piacciono gli uomini maturi. (oddio, come sono simpatica in questo periodo!)

ok, ora vorrei fare un'appello a Colin Firth: se ti azzardi a ritagliarti la barba giuro che ti vengo a trovare e ti faccio del male.
Tanto vive in Italia, che ce frega.

Detto questo, il film è decisamente godibile, e strappa con piacere qualche risata, a voce alta ma a denti stretti (una fatica, infatti). Consigliato da parte mia per quelle serate, possibilmente una Domenica, come ho fatto io, in cui non si sa bene di che hai voglia, ma sicuramente di qualcosa di diverso, di qualcosa di piacevole e ispido, di qualcosa di irsuto ma morbido e divertente.

Proprio come la Barba di Colin Firth.


Lu.

10 commenti:

  1. uhm, in effetti mi attirava!Lo andrò a vedere caVa.
    ps: craNberries con la N :D
    Besoooo tivubbi
    spree

    RispondiElimina
  2. bhe che dire, lo vedrò anche io!
    grande come sempre
    un bacio Lu

    RispondiElimina
  3. "a voce alta ma a denti stretti (una fatica, infatti)."

    CHE RISATE!!! xD

    RispondiElimina
  4. grasse, grassissime risate, non ti dico. quella specie di frase viene da uno che stava seduto dietro di me che rideva a voce altissima, e che poi faceva "che cinismo, che cinismo". quindi a denti stretti, ma a voce alta.

    ok, il raffreddore mi ha dato alla testa, lo ammetto.
    Bacioni!

    RispondiElimina
  5. gran bel film.
    e gran bell'uomo.
    ci fa sangue..che possiamo farci?

    un bacio bellissima

    RispondiElimina
  6. @ Prozac.
    no, assolutamente niente.
    irrefrenabile.

    che bello, hai accettato un consiglio su un film da vedere. chebbello, baby!
    Bacione.

    RispondiElimina
  7. Ciao, sono Gegio di http://iltorneodeifilm.wordpress.com/
    Ho trovato questo post con Google blog search. Almeno uno dei tuoi film preferiti partecipa al Torneo che ho organizzato. Puoi votarlo qui:
    http://spreadsheets.google.com/viewform?key=p8mk30RmJiA04merBv85iSQ&hl=it

    Se non ti fidi del link puoi verificarlo nel blog, dove troverai regole, tabellone, voti già espressi, il form per aggiungere altri film in gara e altri questionari per salvare o stroncare un film. Sei ufficialmente invitata/o. Ciao.

    RispondiElimina
  8. grazie per lo SPAM, gegio. me ne ricorderò.

    RispondiElimina
  9. proprio per non dirgli: "Gegio, ma via a cagare và!" che poi ho fleshato "chebbello! hai accettato il coniglio su un film da vedere." te giuro me so troppo tajato!

    daje co li svarioni! xD

    RispondiElimina