mercoledì 4 febbraio 2009

Ancora Mercoledì.

io, sinceramente, non lo so.
oggi mi sento orribile. c'è un tempo di merda. non so dove sbattere la testa. ho l'agenda piena. ho dormito poco. mio fratello russa. non mi va di fare nulla.
che ci faccio con un cuore? che ci faccio col mio cuore?
che diavolo ci faccio con la mia testa, e le mie buone speranze, se cerco fiducia e non la ottengo?
che diavolo ci vado a fare, da lui, per sentirmi dire che lei è una stronza?
che diavolo ci vado a fare...? neanche la forza di piangere.
è colpa di questo tempaccio, che mi fa essere scorbutica, che mi toglie la voglia di fare qualsiasi cosa faccia bene per me. mi toglie la voglia di vestirmi, di alzarmi, di mangiare.
vorrei solo dormire. dormire finchè non passa.

Oggi ho scritto. tutta la mattinata, io ho scritto.
è l'unico modo che ho per concentrarmi... su altro. l'unico modo che ho per pensare di meno, per rendermi meno conto dei casini che faccio. l'unico modo che ho per rendermi conto che tutte le volte che tento di fare una cosa giusta, una cosa buona, faccio macelli.
se c'è qualcuno che sa come insegnare a non fare casini, mi avvisi, e sarò lieta di ascoltare.

Oggi suonerò, perchè è mercoledì. e invece di scrivere, oggi pomeriggio suonerò e basta.
per non pensare.
per non pensare che non so dove andrò domani.
per non pensare che non so con chi sarò domani.




Lu.
il cielo, come me, in questo istante
ha iniziato a piovere.

P.S.
non so come fai, non so come ci riesci, Proz, ma sai sempre che corde colpire. forse perchè io e te abbiamo corde simili. forse perchè siamo due persone fottutamente empatiche.
che maledizione che abbiamo, addosso.
è superfluo ripetertelo sempre, ma ti prego, ripetimi che non ci perderemo.

-------------------------------------------------------------------------------

ora chiedo scusa, se prima non scrivo molto e poi tento malamente di farmi perdonare con questi discorsi sconclusionati, ma proprio non so dove vomitare, in questi giorni. non so dove far uscire queste cose.
forse dovrei solo dormire di più...

s c u s a m i .

6 commenti:

  1. e il primo commento è il mio. te lo ripeto, non ci perderemo. nonostante la strana situazione. e quando questo studio finirà promettimi che usciremo. st'estate. e faremo tantissime cavolate. ne siamo capaci ^^ o un bel film di colin firth. e se te la senti promettimi che quando uscirà alice nel paese delle meraviglie di Burton con Depp e altro casting da paura, lo vedremo assieme. Lu il tuo cuore portalo in alto, lascia la testa a riposare. Purtroppo non posso insgenarti nulla, ma posso darti un po dell'affetto di cui hai bisogno, in piccola parte. sei cosi triste lu. sei cosi delusa, cosi vuota, cosi asciutta. immergiti nella tua vita, coinvogliti, suona e sogna. perche prima poi i sogni si avverano..

    con amore
    proz.

    RispondiElimina
  2. Premettendo che "tutto scorre", dalla giornataccia alle delusioni personali, penso che dovresti prenderti tempo per dedicarti a svaghi tranquilli...Musica, Cinema, Disegno, Scrittura, tutto quello che fa da scacciapensieri rilassante è ben accetto e opportuno per ricaricarsi di serenità in vista di una primavera che si prevede alquanto frenetica... :)

    RispondiElimina
  3. @ Proz: apparte un certo esame quest'anno, per me, certo che possiamo vederci. lo sai. quando vuoi, come vuoi, dove vuoi (sembra una pubblicità. oddea.)

    @ Mars: fidati, prendermi tempo per dedicarmi alle cose tranquille è esattamente quello che faccio da anni. mi butto esattamente sulle cose che hai detto tu, così mi concentro e vedo di incanalare meglio le energie superflue, per dirla così. stacco un po il cervello e quando lo riaccendo funziona tutto un po meglio. ma ci conosciamo, per caso?

    Lu.

    RispondiElimina
  4. un certo esame ahaha! dai che sei un branda!

    RispondiElimina
  5. lo sai che non so trattare queste situazioni,ma sai anche che ti sono sempre vicino!

    anche adesso insomma ^^

    forza Lu,suona per noi.

    ( e non ti scusare! )

    RispondiElimina
  6. (ti rispondo alla domanda che mi hai fatto su msn): so tutti gruppi che mi ascolto e soprattutto so veri (che ne sai qualche volta, qualcuno pe fa er gradasso se l'inventa al volo).

    comunque, onde evitare the musical discorso: fattela pija abbene, mia cara lu. suona il basso, fatte venì i calli, accetta il coniglio e diventa la migliore amica del chuingam (se scrive così?).

    e già so tre cose che ti possono distrarre xD

    RispondiElimina