lunedì 3 maggio 2010

Maggio.

Se non li taglio al più presto, finisce che mi ritrovo impiccata dai miei stessi capelli durante la notte. Ho già in mente come, devo solo avere il coraggio di farlo. Ne ho bisogno, credo.
Ho anche bisogno di rivoluzionare la mia camera, ma credo che questo avverrà dopo la sessione d'esame, quindi dopo la prima metà di giugno o addirittura a metà luglio. Ci sarà la morte per caldo, ma vabbè.
Ho bisogno di esporre qualche nuova foto, potrebbe farmi bene all'autostima.
Ho bisogno di sperimentare qualche nuova foto, stasera esco con un gruppo di fotografi del corso e andiamo a fare foto in notturna. Speriamo di riuscire a cavarne qualcosa di buono.
Ho una voglia estrema di scattarle qualche foto. Di vederla, di ridere. Di capire di che sa.
Ho bisogno di andare al mare, con la crema stavolta. E di riposarmi facendo parole crociate senza schema all'ombra e al fresco, ascoltando solo musica e il rumore del mare. Anche per questo, bisognerà aspettare la fine della sessione.
Ho bisogno di finire qualcuno dei millemila libri che devo leggere. Toccherà aspettare.
Ho bisogno che per una volta siate voi a cercare me, e non il contrario. Ho bisogno di fare la figlia, per una volta, e non i genitori. Entrambi i genitori.

Ho bisogno di concentrazione.
Ho bisogno di comprensione.
Ho bisogno di amicizia.
Ho bisogno di libertà.
Ho bisogno di ascolto.
Ho bisogno di tanto, tanto alcool.
Ho bisogno di divertirmi.
Ho bisogno di fotografare.
Ho bisogno di suonare.

e non ho bisogno di nessuno. Solo di me stessa.

Lu.
stufa.

Nessun commento:

Posta un commento