venerdì 3 settembre 2010

Sevilla - day 1.

27 Agosto 2010 - h19:14

Dal pullmann che ci ha portato qui dall'aereoporto ho visto due giovani uomini baciarsi alla fermata del bus.
Ho pensato che non c'è benvenuto migliore, se vieni in Spagna.
In piazza del Prado un cartello elettronico ci ha svelato l'arcano: alle 4 del pomeriggio fanno 45°C. Fortunatamente nella tramvia, dove c'è l'aria condizionata, fanno solo 40°C. Che culo.
Ci sono chioschi dei giornali che vendono agua muy fria, che sarebbe in pratica una bottiglia di ghiaccio. Inutile dire che ci ha salvato la vita.
Lo spagnolo mi piace come sempre. Qui è diverso dal Catalano a cui m'ero abituata. Qui qualcosa si capisce, anche se parlano ad una velocità normale. Forse dobbiamo ringraziare le martellanti canzoncine dei balli di gruppo.
La camera dell'ostello credo sia 4x4, ma ci basta. Ho fatto subito una doccia, principalmente per poter avere la testa bagnata.

h20:25

Tapas, Mojitos y Cerveza.

Lu.

Nessun commento:

Posta un commento