lunedì 6 dicembre 2010

Vorrei salire con te su un treno. Prenotare due biglietti per un regionale infinito, preparare quattro panini col pane a cassetta e imbustarli a due a due. Lavare due mele, una rossa e una verde, prima di metterle nello zaino. Porterei con me i cruciverba e due matite e tu potrai dormire con la testa sulle mie gambe e le cuffie nelle orecchie, tenendomi stretta la mano sinistra perchè quando ci teniamo per mano si dorme meglio. Vorrei sparire con te e vivere in una soffitta di legno col sole che entra da piccole finestrelle tonde e guardare la polvere brillare nell'aria delle lame di luce.

2 commenti:

  1. alzo la mano io. sono tornata, per stasera, dopo un anno o poco più. ci credi che avevo paura di riaprire questa scatola di ricordi? non ti ho dimenticata..


    ciao Lu

    RispondiElimina
  2. c'ho sempre sperato che non ti fossi dimenticata.
    io non mi sono dimenticata.

    ciao Proz.

    RispondiElimina